Analisi Fondamentale Banca Ifis

 Home / Analisi Titoli / Analisi Titolo Banca Ifis
Dati Societari

Azioni in circolazione
53,811 mln.

Capitalizzazione
2.420,42 mln. EURO

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Rating
Buy
Profilo Societario

Banca IFIS nasce nel 1983 come factor industriale con filiali a Genova, Milano, Torino, Padova e Roma.Dal 1999 Banca IFIS ha avviato una forte espansione che ha portato all'apertura di nuove filiali ad Ancona, Imola, Napoli, Bari, Firenze oltre al potenziamento delle filiali storiche. E' recente l'apertura di nuove filiali a Cagliari e Pordenone, in corso di realizzazione il potenziamento della presenza territoriale in Italia ed Europa. Banca IFIS oggi è il più autorevole operatore specializzato e indipendente del mercato del factoring italiano ed internazionale, nella consapevolezza che l'attività di factoring è funzionale ai flussi di traffico commerciale e che pertanto deve accompagnare i percorsi di integrazione economica europea ed internazionale. Banca IFIS opera quale soggetto indipendente, sia dal sistema bancario tradizionale, sia da quello industriale.

Andamento titolo

Le azioni Bca Ifis fanno parte del paniere FTSE Italia Mid Cap e FTSE Italia Star.
Bca Ifis mostra una rischiosità in linea con quella del mercato (beta prossimo a 1) risultato da un lato della presenza in un settore come quello bancario, particolarmente legato all'andamento dei mercati finanziari e dall'altro alle peculiarità del proprio business (factoring) che ha caratteristiche di anticiclicità.
Negli ultimi 3 anni il titolo Bca Ifis ha registrato una performance fortemente positiva (+123,1%) nettamente migliore del -10,1% dell'indice FTSE Mib; il trend è stato crescente fino ad inizio 2016 (massimi di gennaio e marzo), in seguito si è assistito ad una profonda correzione dei corsi che ha comportato una perdita di oltre il 40% in circa 3 mesi, a partire dal mese di luglio sembra essere ripartita una tendenza positiva.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2014var %2015var %2016
Margine di Interesse218,46-4,50208,6328,55268,18
Margine di Intermediazione282,9745,24410,98138,41979,82
Risultato di Gestione176,2458,78279,84178,65779,76
% sul margine di intermed.62,28----68,09----79,58
Risultato Ante Imposte144,9469,44245,59193,39720,53
% sul margine di intermed.51,22----59,76----73,54
Utile di Esercizio95,8868,93161,97324,77687,99
% sul margine di intermed.33,88----39,41----70,22
Totale Attivo8.309,29-16,276.957,7225,038.699,15
Patrimonio Netto437,8530,97573,47112,531.218,78
ROE21,90----28,24----56,45
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2013-2015 Bca Ifis ha registrato una crescita del Margine di Interesse dello 0,9% mentre il Margine di Intermediazione è passato da 267,2 a 411 milioni di Euro (+53,8%), forte incremento anche per il Risultato di Gestione (+49%) mentre l'utile netto è aumentato del 90,9% a 162 milioni. La redditività del capitale (ROE) è cresciuta di quasi sei punti al 28,2%.

Ultimi Sviluppi : i risultati del primo semestre 2016 evidenziano una diminuzione del margine di intermediazione del 36,8% a 167,4 milioni di Euro (principalmente per il venir meno dei proventi derivanti dallo smobilizzo del portafoglio titoli nell'anno precedente) mentre il risultato di gestione scende del 45,4% a 135,2 milioni ed il risultato netto passa da 130,8 a 39,1 milioni di Euro (-70,1%).

Comparables
AziendaP/EP/BVDividend Yield %
Banca Ifis6,951,963,63%
Banca Sistema9,461,782,56%

Commento : nel raffronto con l'unico comparable italiano quotato specializzato nel factoring Bca Ifis risulta più a buon mercato sulla base del rapporto Price/Earnings (Prezzo Utili) mentre è più cara se si considera il Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile); buono il rendimento da dividendi superiore al 3%.

Plus e Minus

Opportunità : acquisizione di portafogli di crediti in sofferenza che molte banche si apprestano a cedere

Rischi : l'acquisizione di Interbanca porterà, almeno nei primi anni, ad una riduzione della redditività ed un peggioramento dei coefficienti patrimoniali

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Nell'applicazione del metodo del dividend discount model e dell'excess return si sono ipotizzati:
- una crescita delle attività negativa nel 2016 (-32%) che ritorna positiva a partire dal 2017;
- una crescita delle commissioni a -5% nel 2016 che sale al 6% nel 2017 e si riporta al 3% nel lungo periodo;
- un cost/income ratio di lungo periodo al 46%;
Infine si prevede un tax rate stabile al 33% ed un payout che sale fino al 64%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di circa 25,75 Euro che tende a crescere (ridursi) di 0,65 Euro per ogni punto in meno (in più) del cost income ratio come mostrato nella figura seguente.



Analisi Titolo Banca Ifis in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.