Analisi Fondamentale Enel

 Home / Analisi Titoli / Analisi Titolo Enel
Dati Societari

Azioni in circolazione
10166,680 mln.

Capitalizzazione
53.120,90 mln. EURO

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Rating
Hold
Profilo Societario

Enel è il principale operatore italiano nel settore della generazione, distribuzione e vendita di energia elettrica. Enel opera inoltre nell'importazione, distribuzione e vendita di gas naturale.Tali attività sono presidiate attraverso una organizzazione in divisioni: Generazione e Energy Management; Mercato; Infrastrutture e Reti; Internazionale, Iberia e Latin America e Ingegneria e Innovazione.

Andamento titolo

Le azioni Enel fanno parte del paniere FTSE Mib e rientrano nel segmento Blue Chips.
Enel mostra una rischiosità inferiore alla media del mercato (beta minore di 1) determinata dalla presenza in un settore caratterizzato dalla stabilità dei cash flow e dalla diversificazione geografica delle attività.
Negli ultimi 3 anni il titolo Enel ha registrato una performance del 33,7% rispetto al +7,6% dell'indice FTSE Mib: il titolo ha seguito l'indice da vicino con una sovraperformance tra gennaio e giugno 2014 e nei primi mesi del 2016.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2014var %2015var %2016
Totale Ricavi75.791,00-0,1875.658,00-6,7070.592,00
Margine Operativo Lordo15.982,00-5,3415.129,001,8515.409,00
Ebitda margin21,09----20,00----21,83
Risultato Operativo3.312,00126,967.517,0020,459.054,00
Ebit Margin4,37----9,94----12,83
Risultato Ante Imposte-78,00-6.870,515.281,009,455.780,00
Ebt Margin-0,10----6,98----8,19
Risultato Netto772,00336,793.372,0012,313.787,00
E-Margin1,02----4,46----5,36
PFN (Cassa)37.383,000,4337.545,000,0237.553,00
Patrimonio Netto51.145,001,1851.751,001,5952.575,00
Capitale Investito92.215,00-0,6991.580,001,2492.713,00
ROE1,51----6,52----7,20
ROI3,74----8,42----10,05
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2013-2015 Enel ha mostrato una diminuzione del fatturato del 6,1% mentre il margine operativo lordo si è ridotto del 13% in presenza di una diminuzione dell'Ebitda margin di 1,6 punti percentuale. Flessione più marcata per il risultato operativo (-27,2%) mentre l'utile netto è passato da 4780 a 3372 milioni (-29,5%). La redditività del capitale è risultata in flessione sia a livello di ROE, passato dal 9,1% al 6,5%, che di ROI sceso di 2,7 punti a quota 8,4%. L'indebitamento finanziario netto si è ridotto di 2,3 miliardi con un debt to equity passato da 0,75 a 0,73.

Comparables
AziendaP/EP/BVDividend Yield %
Enel16,951,154,04%
Edf20,290,698,77%
Iberdrola16,221,064,52%

Commento : tra le utilities europee operanti nel settore della produzione e distribuzione di energia elettrica Enel risulta la nella media sulla base del rapporto Price/Earnings (Prezzo/Utili) mentre è la più cara se si considera il Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile); il rendimento da dividendi, poco sopra al 4%, è invece il più basso tra le aziende del campione.

Plus e Minus

Opportunità : crescita nelle fonti rinnovabili, semplificazione della catena di controllo in Sudamerica e in Italia (fusione con Enel Green Power)

Rischi : pressione sui margini derivanti da una maggiore concorrenza, rilevante esposizione alle economie di Italia e Spagna con bassa crescita futura attesa

Ultime News

09/11/2017 - Enel: risultati in calo nei primi 9 mesi

Margini operativi e utile in calo per Enel nei primi nove mesi dell'anno, con l'utile ordinario al netto delle partite ricorrenti che chiude in crescita sullo stesso periodo del 2016. Nel dettaglio il fatturato aumenta del 5,3% a 54188 milioni di euro, il margine operativo lordo è di 11450 milioni (-4,7% rispetto all'anno precedente), il risultato operativo scende del 6,1% a 7217 milioni, mentre i... continua »

28/07/2017 - Enel: margini in calo nel primo semestre

Ricavi in crescita, margini operativi in calo e utile in sostanziale equilibrio per Enel nel primo semestre dell'anno; nel dettaglio il fatturato aumenta del 6,3% a 36315 milioni di euro, il margine operativo lordo è di 7678 milioni (-4,7% e -5% a 7532 milioni nella versione ordinaria), il risultato operativo scende a 4854 milioni (-6,8%) mentre il risultato netto sale dello 0,7% a 1847 milioni gr... continua »

12/05/2017 - Enel: margini in calo e utile in crescita nel I trimestre

Risultati in chiaroscuro per Enel nei primi tre mesi dell'anno, con l'utile in crescita sullo stesso periodo del 2016 ma solo grazie a minori oneri finanziari ed un minore impatto dell'utile di terzi; i margini operativi risultano invece in flessione. Nel dettaglio il fatturato aumenta dell'8,4% a 19366 milioni di euro, il margine operativo lordo è di 3914 milioni (-2,6% rispetto all'anno preceden... continua »

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Nell'applicazione del metodo dei flussi di cassa scontati e dell'Economic Value Added si sono ipotizzati:
- una crescita dei ricavi al -1,5% nel 2016 e a +0,5% a partire dal 2017;
- margini sulle vendite in crescita dal 19,9% del 2016 al 22% del 2019 e seguenti;
- un ROI di lungo periodo del 10,9%
Infine si prevedono un tax rate in calo al 34,5%, un costo del debito in calo al 5% ed un payout in progressiva crescita al 75%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di circa 4,3 Euro che tende a crescere (ridursi) di 0,4 Euro per ogni punto in più (in meno) del margine sulle vendite come mostrato nella figura seguente.



Analisi Titolo Enel in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.