Analisi Fondamentale Enel

 Home / Analisi Titoli / Analisi Titolo Enel
Dati Societari

Azioni in circolazione
10166,680 mln.

Capitalizzazione
47.783,40 mln. EURO

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Rating
Hold
Profilo Societario

Enel è il principale operatore italiano nel settore della generazione, distribuzione e vendita di energia elettrica. Enel opera inoltre nell'importazione, distribuzione e vendita di gas naturale.Tali attività sono presidiate attraverso una organizzazione in divisioni: Generazione e Energy Management; Mercato; Infrastrutture e Reti; Internazionale, Iberia e Latin America e Ingegneria e Innovazione.

Andamento titolo

Le azioni Enel fanno parte del paniere FTSE Mib e rientrano nel segmento Blue Chips.
Enel mostra una rischiosità inferiore alla media del mercato (beta minore di 1) determinata dalla presenza in un settore caratterizzato dalla stabilità dei cash flow e dalla diversificazione geografica delle attività.
Negli ultimi 3 anni il titolo Enel ha registrato una performance del 33,7% rispetto al +7,6% dell'indice FTSE Mib: il titolo ha seguito l'indice da vicino con una sovraperformance tra gennaio e giugno 2014 e nei primi mesi del 2016.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2014var %2015var %2016
Totale Ricavi75.791,00-0,1875.658,00-6,7070.592,00
Margine Operativo Lordo15.982,00-5,3415.129,001,8515.409,00
Ebitda margin21,09----20,00----21,83
Risultato Operativo3.312,00126,967.517,0020,459.054,00
Ebit Margin4,37----9,94----12,83
Risultato Ante Imposte-78,00-6.870,515.281,009,455.780,00
Ebt Margin-0,10----6,98----8,19
Risultato Netto772,00336,793.372,0012,313.787,00
E-Margin1,02----4,46----5,36
PFN (Cassa)37.383,000,4337.545,000,0237.553,00
Patrimonio Netto51.145,001,1851.751,001,5952.575,00
Capitale Investito92.215,00-0,6991.580,001,2492.713,00
ROE1,51----6,52----7,20
ROI3,74----8,42----10,05
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2013-2015 Enel ha mostrato una diminuzione del fatturato del 6,1% mentre il margine operativo lordo si è ridotto del 13% in presenza di una diminuzione dell'Ebitda margin di 1,6 punti percentuale. Flessione più marcata per il risultato operativo (-27,2%) mentre l'utile netto è passato da 4780 a 3372 milioni (-29,5%). La redditività del capitale è risultata in flessione sia a livello di ROE, passato dal 9,1% al 6,5%, che di ROI sceso di 2,7 punti a quota 8,4%. L'indebitamento finanziario netto si è ridotto di 2,3 miliardi con un debt to equity passato da 0,75 a 0,73.

Comparables
AziendaP/EP/BVDividend Yield %
Enel16,951,154,04%
Edf20,290,698,77%
Iberdrola16,221,064,52%

Commento : tra le utilities europee operanti nel settore della produzione e distribuzione di energia elettrica Enel risulta la nella media sulla base del rapporto Price/Earnings (Prezzo/Utili) mentre è la più cara se si considera il Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile); il rendimento da dividendi, poco sopra al 4%, è invece il più basso tra le aziende del campione.

Plus e Minus

Opportunità : crescita nelle fonti rinnovabili, semplificazione della catena di controllo in Sudamerica e in Italia (fusione con Enel Green Power)

Rischi : pressione sui margini derivanti da una maggiore concorrenza, rilevante esposizione alle economie di Italia e Spagna con bassa crescita futura attesa

Ultime News

12/05/2017 - Enel: margini in calo e utile in crescita nel I trimestre

Risultati in chiaroscuro per Enel nei primi tre mesi dell'anno, con l'utile in crescita sullo stesso periodo del 2016 ma solo grazie a minori oneri finanziari ed un minore impatto dell'utile di terzi; i margini operativi risultano invece in flessione. Nel dettaglio il fatturato aumenta dell'8,4% a 19366 milioni di euro, il margine operativo lordo è di 3914 milioni (-2,6% rispetto all'anno preceden... continua »

17/03/2017 - Enel: risultati 2016 e piano strategico 2017-19

Enel chiude il 2016 con ricavi in flessione ed un Ebitda sostanzialmente invariato ma mette a segno una buona crescita dell'Ebit e del risultato netto. Nel dettaglio i ricavi sono diminuiti del 6,7% a 70,6 miliardi mentre il margine operativo lordo (Ebitda) è sceso dello 0,1% a 15,28 miliardi di euro. Andamento positivo invece per il risultato operativo, passato da 7,7 a 8,9 miliardi grazie ai min... continua »

22/11/2016 - Enel: piano strategico 2017-2019

Enel ha presentato il piano strategico 2017-2019 che conferma i principi fondamentali del piano precedente (efficienza operativa, crescita industriale, semplificazione della struttura, gestione attiva del portafoglio e remunerazione degli azionisti) ed aggiunge digitalizzazione, per la quale sono previsti 4,7 miliardi di investimenti, e attenzione al cliente. Dal punto di vista degli obiettivi fi... continua »

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Nell'applicazione del metodo dei flussi di cassa scontati e dell'Economic Value Added si sono ipotizzati:
- una crescita dei ricavi al -1,5% nel 2016 e a +0,5% a partire dal 2017;
- margini sulle vendite in crescita dal 19,9% del 2016 al 22% del 2019 e seguenti;
- un ROI di lungo periodo del 10,9%
Infine si prevedono un tax rate in calo al 34,5%, un costo del debito in calo al 5% ed un payout in progressiva crescita al 75%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di circa 4,3 Euro che tende a crescere (ridursi) di 0,4 Euro per ogni punto in più (in meno) del margine sulle vendite come mostrato nella figura seguente.



Analisi Titolo Enel in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.