Analisi IPO Banca Farmafactoring

 Home / Analisi IPO / Analisi IPO Banca Farmafactoring
Offerta IPO

Nr. azioni offerte
53 mln.

Intervallo di prezzo
4,7 - 5,9 Euro

Lotto minimo
non previsto

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Range prezzo valutazione del titolo
Profilo Societario

Banca Farmafactoring è specializzata nella gestione e smobilizzo, nonché nel factoring pro soluto, dei crediti vantati dalle aziende fornitrici, prevalentemente nei confronti degli enti della Pubblica Amministrazione (ivi inclusi gli enti dei sistemi sanitari nazionali), in Italia e - attraverso la controllata Farmafactoring España S.A. - in Spagna nonché nel factoring pro soluto in Portogallo.

Analisi IPO

Sulla base del prezzo finale di collocamento (4,7 Euro) Banca Farmafactoring è stata collocata ad un multiplo P/U di 11,8 e P/Book Value di 2,40. Questi valori possono essere confrontati con i comparable quotati Banca Ifis e Banca Sistema che presentano multipli medi rispettivamente di 15,11 e 1,76. Il titolo sembrerebbe quindi essere complessivamente in linea con la valutazione dei comparables se si tiene conto di entrambe i parametri.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2014var %2015var %2016
Margine di Interesse208,31-36,13133,0519,71159,27
Margine di Intermediazione225,03-35,10146,0316,22169,71
Risultato di Gestione186,05-47,6297,454,03101,38
% sul margine di intermed.82,68----66,73----59,73
Risultato Ante Imposte186,09-48,2496,322,9299,13
% sul margine di intermed.82,70----65,96----58,41
Utile di Esercizio124,38-44,6968,794,8672,14
% sul margine di intermed.55,27----47,11----42,50
Totale Attivo3.026,779,743.321,5642,554.735,00
Patrimonio Netto310,796,59331,280,74333,75
ROE40,02----20,76----21,61
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2014-2016 Banca Farmafactoring ha registrato una diminuzione del margine di interesse del 23,5% a 159,3 milioni di Euro mentre le commissioni sono scese del 59,3% a quota 3,4 milioni. Il margine di intermediazione è diminuito del 24,6% a 169,7 milioni mentre il risultato di gestione ha perso il 45,5% a 101,4 milioni; l'utile netto è sceso infine del 42% a 72,1 milioni. La redditività è peggiorata di oltre 18 punti con il ROE che è passato dal 40% del 2014 al 21,6% del 2016.

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Per la valutazione di Banca Farmafactoring sono state formulate le seguenti ipotesi:

- crescita delle attività che passa dal 5% del 2017 al 3% di lungo periodo;
- crescita delle commissioni al 15% nel 2017 in progressiva diminuzione fino al 3% di lungo periodo;
- cost income ratio in calo dal 39,7% del 2017 al 39% del 2020 e seguenti;
- tax rate stabile al 27,5% su tutto il periodo di previsione;
- payout al 99%;

Il risultato dei metodi Excess Return e Dividend Discount Model si situa su un valore di 6,53 Euro (al di sopra del valore massimo della forchetta di prezzo) tuttavia, ipotizzando un diverso livello del costo del capitale proprio, si giunge a risultati che vanno da 9,06 Euro (ipotesi ottimistica) a 5,06 Euro (ipotesi pessimistica) come evidenziato nell'immagine seguente (nella quale la linea arancione rappresenta il prezzo di collocamento).



Analisi IPO Banca Farmafactoring in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.