Analisi Settore: e-commerce

 Home / Analisi di settore / Analisi Settore: e-commerce

Analisi Settore: e-commerce

Il “Black Friday” si avvicina e tutti i principali retailer online stanno affilando le armi per conquistare il maggior numero di clienti e prepararsi alla prossima stagione di shopping natalizi.

A livello mondiale le principali aziende attive nel settore dell’e-commerce sono americane: Amazon, nata principalmente come negozio di libri ed allargatasi progressivamente ad un numero sempre più vasto di merci, ed Ebay, partita come sito di aste online sul quale però sempre più spesso molti rivenditori hanno scelto di mettere in vendita i propri prodotti. Discorso in parte diverso per l’italiana Yoox Net-a-Porter che ha preferito rimanere specializzata nella vendita di abbigliamento, stipulando accordi ad hoc con i principali brand del settore. Negli ultimi tre anni queste società hanno avuto andamenti divergenti con i due big Usa in crescita e l’italiana in calo: Amazon ed Ebay sono infatti cresciute rispettivamente del 93,1% e 34,9%, sovraperformando la crescita del 20,8% dell’indice S&P500, mentre Yoox è risultata in calo del 19,4%, facendo peggio del -14,5% dell’indice Ftsemib (si veda in proposito il grafico 1).

Grafico 1: andamento comparato società e-commerce (realizzato con funzione Storico e Backtesting di Step 3.0)

Non è semplice trovare conferma di questi andamenti nei risultati di bilancio delle tre società: solo Amazon infatti ha mantenuto, nel periodo in esame, un perimetro omogeneo mentre da un lato Ebay ha attuato lo spinoff delle attività di pagamento elettronico (Paypal) nel 2015, e, nello stesso anno, Yoox ha completato la fusione con Net-a-Porter, i dati (tabella 1) mostrano quindi una diminuzione dei ricavi per la prima ed un forte incremento per la seconda che non sono significativi dell’andamento dei rispettivi business né possono essere comparati tra loro.

 

Anno di bilancio

2012

2013

2014

2015

Amazon.com

61093

74452

88988

107006

Ebay

14072

16047

17902

8592

Yoox Net-A-Porter

375,924

455,59

1272,274

1665,016

 

Tabella 1: evoluzione Ricavi periodo 2012-15 (realizzato con funzione Analisi storiche di Step 3.0)

 

Una possibile soluzione potrebbe essere quella di analizzare il l’Ebitda margin (tabella 2) che, essendo espresso in percentuale, risente in misura minore delle variazioni di perimetro e permette di verificare l’andamento nel tempo della redditività lorda delle aziende considerate.

 

Anno di bilancio

2012

2013

2014

2015

Amazon.com

4,64

5,37

5,533

7,957

Ebay

29,051

29,731

27,952

33,566

Yoox Net-A-Porter

8,535

9,452

6,734

7,59

 

Tabella 2: evoluzione Ebitda margin periodo 2012-15 (realizzato con funzione Analisi storiche di Step 3.0)

 

I dati mostrano un progressivo miglioramento della redditività lorda di Amazon (+3,3 punti) ed Ebay (+4,5 punti) mentre si assiste ad una flessione della marginalità di Yoox (-0,9 punti), questo potrebbe spiegare almeno in parte i differenti andamenti borsistici dei titoli.

Se passiamo ai multipli di mercato (tabella 3) possiamo notare come le tre società abbiano valutazioni piuttosto distanti e quotino su livelli elevati: il P/U atteso per il 2017 è superiore a 40 per Yoox e a 80 per Amazon mentre è più contenuto nel caso di Ebay; nel caso del P/Book Value sono Amazon ed Ebay a posizionarsi tra le società più care mentre Yoox risulta essere la società più a buon mercato. Per finire il Price to Sales vede valori tra loro più vicini con Ebay ai vertici della classifica e Yoox in fondo.

 

Società

P/U 2016

P/U 2017

P/Book Value

P/Sales

Amazon.com

164,24

86,78

27,44

3,43

Ebay

15,37

13,83

5,18

3,96

Yoox Net-A-Porter

51,15

41,61

1,61

1,97

 

Tabella 3: multipli di mercato (realizzato con funzione Analisi comparative di Step 3.0)

 

Analizzando infine le raccomandazioni degli analisti (tabella 4) è possibile notare come tutte e tre le aziende abbiano buoni potenziali di rivalutazione: si va infatti dal 17% circa di Ebay e Amazon per toccare il 31,3% con Yoox. Tutte le aziende presentano una prevalenza di indicazioni di acquisto positive (Buy o Outperform) mentre solo Ebay mostra un Underperform e un Sell.

 

Società

Buy

Outperform

Hold

Underperform

Sell

Target Medio

Prezzo

Diff. %

Amazon.com

50

32

6

0

0

915,58

780,12

17,36

Ebay

12

5

12

0

1

33,77

28,90

16,87

Yoox Net-A-Porter

13

11

1

0

0

32,23

24,55

31,28

 

Tabella 4: indicazioni e target analisti (realizzato con funzione Raccomandazioni analisti di Step 3.0)

 

Conclusioni: è facile prevedere che il trend di crescita di ricavi e profitti delle società analizzate continui, visto che la tendenza è per un ulteriore aumento delle vendite via Internet a discapito dei canali tradizionali, quello che risulta più difficile è capire quanto di questa crescita sia già inclusa nei prezzi attuali dei titoli e quanto possa incidere in futuro la concorrenza sui margini una volta che la crescita si sarà normalizzata. Anche integrando i numeri con riflessioni di carattere qualitativo non si giunge ad individuare una società migliore delle altre: Amazon gode dei vantaggi dimensionali che le consentono di sfruttare economie di scala a livello globale, Yoox ha il pregio di essere un operatore di nicchia in un segmento ad alto margine mentre Ebay ha un modello di business più focalizzato sulle commissioni ed i servizi di marketing che implica un minor assorbimento di capitali. La decisione più saggia sembrerebbe quindi quella di avere una esposizione a tutti e tre titoli anche per diversificare meglio il rischio.