Analisi Fondamentale Interpump

 Home / Analisi Titoli / Analisi Titolo Interpump
Dati Societari

Azioni in circolazione
108,879 mln.

Capitalizzazione
2.049,10 mln. EURO

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Rating
Hold
Profilo Societario

Il Gruppo Interpump opera con diversi marchi in due settori produttivi, il settore Olio ed il settore Acqua. Il settore Olio comprende le prese di forza (per veicoli industriali) di cui Interpump è leader mondiale (Hydrocar, PZB, Muncie), le pompe ed i cilindri oleodinamici (Penta, Modenflex, Panni..), le valvole (Walvoil, Hydrocontrol, Galtech, MTC), i tubi e raccordi (Gruppo IMM) ed altri componenti correlati (Contarini...). Il settore Acqua è composto da pompe a pistoni ad alta ed altissima pressione in cui Interpump è leader mondiale le quali, in funzione delle dimensioni e potenze, vengono impiegate in molte svariate applicazioni. Interpump (5-25cv) idropulitrici, car wash, dissalatori, misting, ecc; Pratissoli (25-300 cv) macchine municipali, pompe per fango, mining, ecc.; Hammelmann e NLB (50-1500 cv) Oil and Gas, Offshore, pulizia grandi impianti, taglio cemento e metalli ecc.

Andamento titolo

Le azioni Interpump fanno parte del paniere Ftse Italia Star e Ftse Italia Mid Cap.
Interpump mostra una rischiosità inferiore alla media del mercato (beta minore di 1) indice della buona diversificazione geografica delle attività.
Negli ultimi 3 anni il titolo Interpump ha registrato una performance fortemente positiva (+90%) e nettamente migliore del -4,5% fatto registrare nello stesso periodo dall'indice Ftse Mib: le azioni hanno inizialmente seguito un trend crescente, toccando un primo massimo a fine marzo 2014, seguito da una lieve correzione ed un nuovo spunto rialzista a partire da ottobre 2014 con massimi ad aprile, maggio e luglio 2015. In seguito la fase rialzista è stata interrotta da due brusche correzioni: ad agosto 2015 e gennaio 2016 ma già a febbraio è ripreso l'andamento crescente con un nuovo massimo a fine agosto.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2013var %2014var %2015
Totale Ricavi565,2821,10684,5632,65908,06
Margine Operativo Lordo103,0530,47134,4532,97178,78
Ebitda margin18,23----19,64----19,69
Risultato Operativo79,3331,55104,3731,17136,90
Ebit Margin14,03----15,25----15,08
Risultato Ante Imposte71,0731,0193,1175,45163,36
Ebt Margin12,57----13,60----17,99
Risultato Netto44,0930,9757,74104,89118,31
E-Margin7,80----8,43----13,03
PFN (Cassa)88,6871,36151,9767,79254,99
Patrimonio Netto432,957,76466,5533,45622,63
Capitale Investito533,5818,72633,4641,27894,88
ROE10,18----12,38----19,00
ROI15,21----16,87----15,60
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2013-2015 Interpump ha registrato, anche grazie alle acquisizioni effettuate, una crescita del fatturato del 60,6% mentre il margine operativo lordo è cresciuto del 73,5% in presenza di margini in crescita di 1,5 punti percentuali; il risultato operativo è passato da 79,3 a 136,9 milioni (+72,6%) mentre il risultato netto è più che raddoppiato a 118,3 milioni. La redditività del capitale investito (ROI) è aumentata di 0,4 punti al 15,6% mentre il ROE è salito di 8,8 punti al 19%. L'indebitamento finanziario netto è cresciuto di 166 milioni a 255 milioni con un rapporto debt to equity passato da 0,20 a 0,41.

Ultimi Sviluppi : nei primi sei mesi del 2016 i ricavi sono aumentati del 1,2% a 472,5 milioni di Euro, il margine operativo lordo è stato di 102,3 milioni (+6%) ed il risultato operativo ha raggiunto gli 81 milioni (+6,2%); in calo il risultato netto di competenza del gruppo a 49,1 milioni di Euro (ma in crescita del 6% a livello di utile normalizzato).

Comparables
AziendaP/EP/BVDividend Yield %
Interpump14,142,701,24%
Ima32,7914,422,40%
Biesse17,312,572,72%

Commento : nel raffronto con le principali aziende italiane operanti nel settore della produzione di macchinari industriali Interpump risulta la società più a buon mercato sulla base del rapporto Price/Earnings (Prezzo Utili) mentre è nella media se si considera il Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile); piuttosto contenuto il rendimento da dividendi, sotto al 2% ed il più basso tra le aziende incluse nel campione.

Plus e Minus

Opportunità : consolidamento delle società acquisite ed espansione nei mercati emergenti

Rischi : rallentamento dell'economia globale ed effetto cambi negativo

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Nell'applicazione del metodo dei flussi di cassa scontati e dell'Economic Value Added si sono ipotizzati:
- una crescita dei ricavi dell'1% nel 2016 che si riporta progressivamente al 3,5% nel lungo periodo;
- margini sulle vendite in crescita dal 20,7% del 2016 al 21,3% del 2018 e seguenti;
- una redditività operativa (ROI) di lungo periodo del 19,7%
Infine si prevedono: un tax rate al 35% su tutto il periodo di previsione, un costo del debito in flessione al 5% ed un payout in crescita fino al 65%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di 14,7 Euro che tende a crescere (ridursi) di 1,02 Euro per ogni punto in più (in meno) del margine sulle vendite come mostrato nella figura seguente.



Analisi Titolo Interpump in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.