Analisi IPO Poste Italiane

 Home / Analisi IPO / Analisi IPO Poste Italiane
Offerta IPO

Nr. azioni offerte
453 mln.

Intervallo di prezzo
6,00 - 7,50 Euro

Lotto minimo
500 azioni

Pagella
Redditività
Solidità
Crescita
Rischio
Range prezzo valutazione del titolo
Profilo Societario

Poste Italiane fornisce servizi logistico-postali, di risparmio e pagamento, assicurativi e di comunicazione digitale a oltre 32 milioni di clienti in Italia. Grazie alla presenza capillare su tutto il territorio nazionale, ai forti investimenti in ambito tecnologico e al patrimonio di conoscenze rappresentato dai suoi 142 mila dipendenti, Poste Italiane ha assunto un ruolo centrale nel processo di crescita e modernizzazione del Paese.

Analisi IPO

Sulla base dell'intervallo di prezzo stabilito (6,00 - 7,50 Euro ad azione) Poste Italiane sarà collocata ad un multiplo P/E compreso tra 37 e 46,2 ed un P/BV tra 0,9 e 1,2. Questi valori possono essere confrontati con tre differenti campioni di comparables attivi rispettivamente nei servizi postali (multiplo P/E medio 14,2 e P/BV medio 4), nella gestione del risparmio (multiplo P/E medio 20,4 e P/BV medio 5,2) e nei servizi assicurativi (multiplo P/E medio 14,1 e P/BV medio 2,8). Il titolo sembrerebbe quindi essere a buon mercato sulla base del P/BV mentre è decisamente a premio se si guarda al P/E.

Dati Finanziari
Voci di bilancio2013var %2014var %2015
Totale Ricavi26.268,008,5428.512,007,8130.739,00
Margine Operativo Lordo1.989,00-31,521.362,007,271.461,00
Ebitda margin7,57----4,78----4,75
Risultato Operativo1.400,00-50,64691,0027,35880,00
Ebit Margin5,33----2,42----2,86
Risultato Ante Imposte1.528,00-54,38697,0033,86933,00
Ebt Margin5,82----2,44----3,04
Risultato Netto1.005,00-78,91212,00160,38552,00
E-Margin3,83----0,74----1,80
PFN (Cassa)-3.257,0045,56-4.741,0082,64-8.659,00
Patrimonio Netto7.116,0018,308.418,0014,739.658,00
Capitale Investito5.199,00-0,855.155,00-54,222.360,00
ROE14,12----2,52----5,72
ROI26,93----13,40----37,29
Commento ai dati di bilancio

Nel triennio 2012-2014 Poste Italiane ha registrato una crescita dei ricavi del 18,5% mentre il margine operativo lordo è diminuito del 32,9% a seguito di una contrazione dei margini di circa 3,7 punti percentuale; il risultato operativo è passato da 1382 a 691 milioni di Euro (-50%) mentre il risultato netto è sceso del 79,5% a 212 milioni. Gli indicatori di redditività vedono il ROE passare dal 18,3% al 2,5% ed il ROI diminuire di 13,5 punti al 13,4%. A livello patrimoniale si registra una disponibilità finanziaria in crescita a 4741 milioni (ottenuta considerando anche le attività finanziarie immobilizzate).

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis

Per la valutazione di Poste Italiane sono state formulate le seguenti ipotesi:

- tasso di crescita dei ricavi che passa dal 6% nel 2015 al 2% di lungo periodo;
- Ebitda margin in crescita dal 5% del 2015 al 5,7% del 2019 e seguenti;
- un ROI di lungo periodo del 20,1%;
- tax rate al 34,5% su tutto il periodo di previsione;
- payout all'80% nel quinquennio 2015-2019 e 77% nel lungo periodo

Il risultato del metodo secondo i flussi di cassa scontati - Eva si situa su un valore di 7,35 Euro (nella parte alta della forchetta di prezzo) tuttavia, ipotizzando un diverso andamento dei margini, si giunge a risultati che vanno da 8,82 Euro (+0,3 punti rispetto al caso base) a 5,88 Euro (-0,3 punti) come evidenziato nell'immagine seguente (nella quale la linea color arancio rappresenta il valore medio dell'intervallo di prezzo).



Analisi IPO Poste Italiane in formato PDF

I target price e le indicazioni di acquisto contenute in questo articolo sono ottenute per mezzo dell'applicativo Step 3.0 sulla base dei dati di mercato disponibili al giorno dell'analisi e della formulazione di ipotesi sul futuro dei risultati finanziari della società analizzata. Dette indicazioni sono fornite esclusivamente a titolo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento finalizzata a porre in atto transazioni sui mercati finanziari. Qualsiasi decisione di investimento che dovesse essere presa dagli utenti del sito, sulla base delle informazioni qui fornite, è di loro esclusiva responsabilità e deve intendersi assunta in piena autonomia decisionale, sotto la loro responsabilità e a loro esclusivo rischio.