Analisi Settore: Componentistica auto

 Home / Analisi di settore / Analisi Settore: Componentistica auto

Analisi Settore: Componentistica auto

Il settore dei componenti per auto riveste una notevole importanza nell’industria meccanica italiana dal momento che rifornisce non solo la produzione automobilistica nazionale ma anche le principali case automobilistiche europee e americane.

Le società quotate appartenenti a questo settore sono fondamentalmente tre: Brembo, attiva nei sistemi frenanti, Landi Renzo, che produce e commercializza sistemi di alimentazione a Gpl e metano, e Sogefi, impegnata nella produzione di sospensioni e filtri. Negli ultimi tre anni queste aziende hanno avuto andamenti molto differenziati in Borsa: se Brembo ha visto le quotazioni quasi quadruplicarsi, con un trend quasi sempre orientato al rialzo, Landi Renzo e Sogefi hanno invertito l’iniziale tendenza positiva già ad aprile 2014 ed hanno accumulato perdite rispettivamente del 54,4% e 38% (si veda in proposito il grafico 1).

Grafico 1: andamento comparato società di componentistica auto e indice Ftse Mib (realizzato con funzione Storico e Backtesting di Step 3.0)

 

Le motivazioni di questi andamenti divergenti trovano spiegazione in buona parte nei risultati di bilancio: la tabella 1 mostra come, fatto 100 l’Ebitda del 2012, Brembo sia riuscita a raddoppiarne il valore nel triennio successivo, Sogefi lo abbia sostanzialmente mantenuto invariato mentre Landi Renzo abbia assistito ad una riduzione dell’85%.

 

Ebitda (2012=100)

2012

2013

2014

2015

Brembo

100,0

123,6

159,3

204,3

Landi Renzo

100,0

46,6

65,7

14,5

Sogefi

100,0

110,9

92,4

98,7

 

Tabella 1: evoluzione Ebitda periodo 2012-15 (realizzato con funzione Analisi storiche di Step 3.0)

 

Le differenze diventano ancora più macroscopiche se si utilizza l’utile netto come base: con Brembo che mette a segno una crescita del 136,5%, Sogefi che ne perde oltre il 95% e Landi Renzo che passa da un risultato positivo di 2,9 ad un rosso di 35,3 milioni di Euro.

Se si passa all’analisi dei principali multipli di mercato (tabella 2) è possibile osservare come Brembo sia la società più cara sulla base di tutti e tre i multipli considerati mentre Sogefi sia la più a buon mercato sulla base del Prezzo/Utili e del P/Sales e Landi Renzo si contraddistingua per avere il multiplo P/Book Value più contenuto. Questi valori non sorprendono e ricalcano la situazione reddituale attuale e attesa: Brembo incorpora nel P/U le aspettative di ulteriore crescita dell’utile e l’elevata redditività si riflette nel rapporto tra prezzo di mercato e valore contabile superiore a 5; Sogefi sta completando un complesso processo di ristrutturazione che sta iniziando a dare i primi risultati ma è prezzata in maniera ancora “prudente” dal mercato mentre Landi Renzo è ancora penalizzata dal basso prezzo del petrolio che ha reso meno conveniente optare per le soluzioni di alimentazione alternativa (ma anche dall’emergere di sistemi alternativi di alimentazione come l’ibrido o l’elettrico).

 

Società

P/U 2016

P/Book Value

P/Sales

Brembo

17,92

5,28

1,73

Landi Renzo

neg.

0,84

0,29

Sogefi

8,63

1,14

0,13

 

Tabella 2: multipli di mercato (realizzato con funzione Analisi comparative di Step 3.0)

 

Dal punto di vista delle raccomandazioni degli analisti (tabella 3) è possibile notare come, mentre Brembo e Landi Renzo abbiano target price medi prossimi ai prezzi di mercato, Sogefi presenti un interessante potenziale di rivalutazione anche se la maggioranza delle indicazioni d’acquisto è neutrale (Hold). Anche Landi Renzo vede una maggioranza di Hold ma anche un Underperform mentre Brembo gode di una prevalenza di indicazioni positive (Buy e Outperform).

 

Società

Buy

Outperform

Hold

Underperform

Sell

Target Medio

Prezzo

Diff. %

Brembo

5

8

5

0

0

51,66

53,4

-3,25%

Landi Renzo

0

0

3

1

0

0,55

0,54

1,23%

Sogefi

4

2

9

0

0

2,23

1,63

37,01%

 

Tabella 3: indicazioni e target analisti (realizzato con funzione Raccomandazioni analisti di Step 3.0)

 

Conclusioni: all’interno del settore dei componenti per auto troviamo tre aziende in situazioni competitive molto differenti: si può puntare sul leader dei sistemi frenanti Brembo ma con la consapevolezza di pagare a caro prezzo l’eccellenza della società in termini di crescita e redditività; dall’altro lato Landi Renzo sembra essere ancora nel pieno della crisi determinata dai bassi prezzi degli idrocarburi e le attese per l’anno in corso sono per un utile ancora negativo; resta Sogefi che potrebbe essere all’inizio di un’inversione di tendenza anche se si tratta di una scommessa che necessita di conferme.