Analisi Settore Software

 Home / Analisi di settore / Analisi Settore Software

Analisi Settore Software

Sono migliaia, a livello globale, le società attive nella elaborazione di programmi informatici che vengono utilizzati negli ambiti più disparati: dai robots impiegati nelle catene di montaggio alle app degli smartphone. Ma quando si parla di software in genere si fa riferimento ai programmi che servono per il funzionamento degli elaboratori elettronici (personal computers e server) ed in questo caso il settore si restringe a pochi grandi nomi.

Tra le principali aziende del settore vanno ricordate le americane Microsoft e Oracle e la tedesca Sap; la prima è presente sia nel segmento home che business mentre le rimanenti due sono attive prevalentemente in ambito aziendale. Negli ultimi tre anni queste società hanno avuto andamenti positivi e quasi sempre superiori ai mercati di riferimento (grafico 1): si va dal +65,3% di Microsoft al +49,7% di Sap per scendere al +17,7% messo a segno da Oracle (nello stesso periodo la performance dell’S&P 500 è stata del 23,5% mentre l’EuroStoxx 50 è rimasto sostanzialmente invariato).

Grafico 1: andamento comparato società software (realizzato con funzione Storico e Backtesting di Step 3.0)

 

Questi dati trovano solo un parziale riscontro nei risultati di bilancio delle società: la tabella 1 mostra come negli ultimi 3 anni i ricavi di Microsoft e Oracle abbiano segnato il passo mentre solo Sap sia cresciuta a doppia cifra (n.b. Microsoft e Oracle chiudono i conti a metà anno per questo sono già disponibili i bilanci 2016).

 

Anno di bilancio

2013

2014

2015

2016

Var. % ultimi 3 anni

Microsoft

77849

86833

93580

85320

-1,74%

Oracle

37180

38275

38226

37047

-3,21%

Sap

16815

17560

20793

-

23,66%

 

Tabella 1: evoluzione Ricavi periodo 2013-16 (realizzato con funzione Analisi storiche di Step 3.0)

 

Il quadro diventa ancora più difficile da interpretare se si analizza l’andamento degli utili (tabella 2) con tutte e tre le società che registrano una flessione dei risultati negli ultimi 3 anni: si va dal -7,8% di Sap al -23,9% di Microsoft.

 

Anno di bilancio

2013

2014

2015

2016

Var. % 3 anni

Microsoft

21863

22074

12193

16798

-23,90%

Oracle

10925

10955

9938

8901

-18,75%

Sap

3326

3279

3065

-

-7,85%

 

Tabella 2: evoluzione Utili periodo 2013-16 (realizzato con funzione Analisi storiche di Step 3.0)

 

Se il passato non è stato particolarmente roseo dal punto di vista della crescita dei risultati economici, anche a causa dei processi di ristrutturazione aziendale che hanno interessato Microsoft e Oracle, diverse sono le attese per il futuro, con l’utile per azione nel prossimo biennio visto in forte crescita per tutte e tre le società. Per Oracle le attese sono di una crescita del 36,5%, Microsoft dovrebbe registrare un incremento del 51,9% e Sap del 66,8%. Ciò si traduce in multipli di mercato più contenuti: in particolare il P/E atteso (tabella 3) per tutte e tre le società è visto sotto quota 20 con Oracle che registra il valore più contenuto a 13,2 mentre restano molto elevati i multipli sul patrimonio netto tutti, sopra le 3 volte con Microsoft che supera quota 6. In generale Oracle è la società più a buon mercato sulla base dei tre multipli considerati mentre Microsoft è la più cara per due multipli su tre.

 

Società

P/U Atteso

P/Book Value

P/Sales

Microsoft

17,74

6,18

5,22

Oracle

13,21

3,32

4,23

Sap

18,53

4,18

4,68

 

Tabella 3: multipli di mercato (realizzato con funzione Analisi comparative di Step 3.0)

 

Venendo infine alle raccomandazioni degli analisti (tabella 4) è possibile notare come, mentre Microsoft e Sap abbiano target price medi in linea con gli ultimi prezzi, Oracle conservi ancora un buon potenziale di rivalutazione (circa il 18%). Tutte le aziende presentano una prevalenza di indicazioni di acquisto positive (Buy o Outperform) ma non mancano anche quelle negative e solo Sap non evidenzia indicazioni Sell.

 

Società

Buy

Outperform

Hold

Underperform

Sell

Target Medio

Prezzo

Diff. %

Microsoft

14

6

11

1

6

57,18

57,11

0,12%

Oracle

22

15

22

3

2

45,00

38,05

18,27%

Sap

31

15

5

7

0

83,31

79,14

5,27%

 

Tabella 4: indicazioni e target analisti (realizzato con funzione Raccomandazioni analisti di Step 3.0)

 

Conclusioni: prendendo in considerazione congiuntamente multipli di mercato, attese sul futuro e raccomandazioni degli analisti Oracle sembra essere la società del settore software con le prospettive più incoraggianti anche se, in un ipotetico portafoglio ben diversificato, dovrebbero trovare posto, magari con peso più contenuto, anche i due concorrenti.