Analisi Settore Risparmio gestito

 Home / Analisi di settore / Analisi Settore Risparmio gestito

Analisi Settore Risparmio gestito

All’interno del settore bancario il risparmio gestito è il segmento di business che ha dato le maggiori soddisfazioni negli ultimi anni, questo vale soprattutto per le società quotate che esercitano prevalentemente questa attività e che negli ultimi anni si sono dovute preoccupare solo marginalmente di questioni quali la recessione economica ed i crediti in sofferenza.

Sul listino italiano sono presenti 5 società attive prevalentemente nella gestione del risparmio: Anima, Azimut, Banca Generali, Banca Mediolanum e FinecoBank; di queste solo Azimut e Banca Mediolanum sono quotate da più di 10 anni mentre le tre rimanenti sono state oggetto di Ipo in anni recenti.

Negli ultimi 12 mesi tutti i titoli in questione hanno realizzato performance superiori a quelle dell’indice FtseMib con Anima che svetta su tutti con un +100,7%, seguita da FinecoBank con un ottimo +71,8%, Banca Mediolanum si posiziona a metà classifica (+43,6%) mentre chiudono il gruppo Banca Generali e Azimut con performance intorno al 30%  (si veda in proposito il grafico 1).

 

Grafico 1: andamento comparato società operanti nel settore del risparmio gestito (realizzato con funzione Storico e Backtesting di Step 3.0)

 

Per tutte le società il grosso dei guadagni è stato accumulato nella prima parte dell’anno, in parallelo con la crescita del mercato azionario, mentre, il secondo semestre è stato più difficile, con una correzione nei mesi estivi ed una parziale ripresa a partire da settembre. Gli andamenti sembrano rispecchiare, almeno in parte, i risultati ottenuti sulla crescita dei ricavi da commissioni (la tabella 1 riporta l’analisi comparata di questo valore fatto 100 il dato del 2012).

 

 

Anno di bilancio

2012

2013

2014

Anima

100,0

133,3

137,5

Azimut

100,0

103,6

118,2

Banca Generali

100,0

109,5

120,2

Banca Mediolanum

100,0

109,0

119,8

Finecobank

100,0

116,1

136,3

 

Tabella 1: evoluzione comparata ricavi da commissioni nel periodo 2012-14 (realizzato con funzione Analisi temporali di Step 3.0)

 

E’ possibile notare come le società con le migliori performance borsistiche (Anima e FinecoBank) sono anche quelle che hanno visto crescere di più le commissioni mentre quelle che si posizionano agli ultimi posti evidenziano una crescita più contenuta anche se le differenze non sono così marcate come nel caso della variazione dei prezzi dei titoli.

 

L’analisi dei multipli di mercato (tabella 2) mostra range piuttosto ampi: il multiplo P/Utili è compreso infatti tra il 15,80 di Banca Mediolanum e il 33,9 di Azimut, il Price/Book Value vede Banca Generali ai vertici con valori poco sopra quota 6 e sempre Mediolanum come società più a buon mercato con un 2,8. Ancora più ampia la forbice del Price/Sales compresa tra l’11,2 di Anima ed il 2,6 di Mediolanum.  Buoni nel complesso i rendimenti da dividendi con 3 società sopra il 3% e Mediolanum che sfiora il 4%.

 

Società

P/Utili

P/Book Value

P/Sales

Yield %

Anima

27,88

3,34

11,22

2,12

Azimut

33,94

4,91

7,90

3,57

Banca Generali

20,14

6,04

7,73

3,5

Banca Mediolanum

15,80

2,79

2,57

3,94

Finecobank

29,74

8,07

9,82

2,72

 

Tabella 2: multipli di mercato (realizzato con funzione Analisi comparative di Step 3.0)

 

Dal punto di vista delle raccomandazioni degli analisti (tabella 3) è possibile apprezzare come 3 società presentino margini di apprezzamento superiori al 10%: Anima, Banca Mediolanum e Azimut (con la prima che supera il 20% di potenziale upside) mentre le due restanti hanno quotazioni sostanzialmente in linea con i target price medi. Solo una indicazione di acquisto negativa: Azimut che però colleziona anche molti Outperform.

 

Società

Buy

Outperform

Hold

Underperform

Sell

Target Medio

Prezzo

Diff. %

Anima

4

2

6

0

0

9,61

7,89

21,79%

Azimut

2

15

6

1

0

24,91

21,82

14,15%

Banca Generali

1

0

5

0

0

27,86

28

-0,51%

Banca Mediolanum

1

2

6

0

0

8,08

6,86

17,71%

Finecobank

1

2

4

0

0

7,43

7,35

1,07%

 

Tabella 3: indicazioni e target analisti (realizzato con funzione Raccomandazioni analisti di Step 3.0)

 

Conclusioni: le scelte più interessanti sembrano essere polarizzate tra due differenti alternative: da un lato la maggiore crescita e specializzazione di Anima (una SGR, Società di Gestione del Risparmio, pura), che comporta però anche multipli di mercato piuttosto elevati, dall’altro la maggiore solidità ed universalità di Banca Mediolanum (una banca a tutti gli effetti anche se presente solo online o tramite promotori) con crescita più contenuta ma multipli e dividendi molto più generosi.